LibreOffice – Un’ alternativa ad Office

Se state cercando un’alternativa gratuita a Microsoft Office, oltre ad OpenOffice, sarete felici di sapere che è da poco disponibile una nuova versione di LibreOffice.

LibreOffice è un software open-source basato sul codice sorgente di OpenOffice.org, ma  ha preso una strada differente da quest’ultimo.

I requisiti minimi di LibreOffice sono Windows 2000, 256Mb di ram, processore pentium, funziona quindi perfettamente anche in computer non recenti o sui netbook.

Dopo il salto la guida passo-passo per l’installazione e l’uso di LibreOffice

Download

LibreOffice è disponibile per sistema operativo Windows, Mac OS, e linux. Per scaricare ci si deve recare sulla pagina ufficiale del progetto, dove è possibile scegliere la versione desiderata.

L’installer pesa circa 215Mb ed è presente la lingua italiana.

Istallazione

La prima operazione da compiere è la decompressione dei file necessari all’installazione: è un’operazione automatica che durerà pochi minuti; si dovrà solo scegliere dove copiare questi file. Al termine dell’installazione sarà possibile eliminare la cartella appena creata.

Terminata la decompressione dei file si avvierà in automatico l’installazione.

A questo punto sarà necessario indicare  un nome utente e scegliere se installare LibreOffice per tutti gli utenti del pc o solo a voi, consigliamo di mantenere l’impostazione di default.

Verrà poi chiesto quale tipo di installazione scegliere, per la maggior parte degli utenti l’installazione “Tipica” è da preferire.

Dopo aver accettato di creare un collegamento di LibreOffice sul desktop si avvierà l’installazione vera e propria che durerà pochi minuti.

Uso di LibreOffice

Similmente ad OpenOffice, dalla schermata principale di LibreOffice è possibile utilizzare i vari editor: Documento di testo,Foglio elettronico, Presentazione, Disegno, Database, Formula.

Ad esempio, scegliendo “Documento di testo” si potrà editare un documento come siamo abituati a fare in Word, e nello stesso modo si potranno sostituire tutti i componenti di Office.

Per famigliarizzare con l’interfaccia sarà sufficiente solamente un po’ di pratica, ma sicuramente non rimpiangerete Microsoft Office se lo stesso non viene utilizzato in maniera professionale.

Un’utilissima funzione, è la possibilità di esportare i documenti in formato PDF senza la necessità di programmi esterni.

[sniplet informatica]

Facebook   Twitter   Telegram   YouTube   Newsletter   App Android   Feed RSS

Facebook