Cosa Sono ed a Cosa Servono gli Antivirus?

Proseguiamo la rubrica dedicata alla sicurezza informatica, dedicando un articolo agli antivirus, spiegando cosa sono e a cosa servono.

Per iniziare: cos’è un virus? Come le persone anche i pc possono prendere l’influenza; per noi gli effetti collaterali sono la febbre, dolori, etc.. per i pc si tratta solitamente di file cancellati, cambio non desiderato di impostazioni, inviati dati privati a persone senza scrupoli, e nei casi più estremi può portare alla “morte” del pc.

Risulta quindi di grande importanza proteggersi da tutte queste minacce, presenti sia su internet che in tutti quei supporti che colleghiamo al nostro pc, come chiavette o hard disk USB e come i vaccini per noi, gli antivirus proteggono i nostri pc.

Ma cosa fa un antivirus?

Gli antivirus controllano tutti i dati che vengono eseguiti dal pc, come ad esempio tutti i file che apriamo o scarichiamo da internet: per determinare se un file è sicuro oppure infettato, vengono comparati con porzioni di virus conosciuti, o tramite alcuni procedimenti si cerca di determinare se si tratti di un nuovo virus sconosciuto.

Questi sistemi non sono infallibili, spesso possono erroneamente indicare come infetto un file sano o un file sano come infetto: le differenze maggiori tra un antivirus e l’altro  sono proprio la capacità di scoprire nuovi virus o di fornire una bassa percentuale di falsi positivi.

Quale scegliere?

Su internet si trovano facilmente tabelle comparative o studi sul migliore antivirus disponibile, noi consigliamo di diffidare da queste comparazioni: è semplicissimo far prevalere l’uno o l’altro a seconda di interessi più o meno nobili.

Nella nostra esperienza possiamo dire che gli antivirus gratuiti si comportano benissimo a volte anche meglio di quelli più famosi a pagamento, quindi se non si hanno esigenze particolari o se non si vuole avere un assicurazione in più è  sufficiente per un’ottima protezione installare un antivirus gratuito.

Di antivirus gratuiti ce ne sono parecchi, tra i più famosi si possono citare: Avira Antivir ,e AVG Antivirus , Avast, ma per una protezione più che adeguata potete utilizzare l’antivirus integrata in Windows 10

L’importanza degli aggiornamenti

Molte persone pensano, in maniera errata, che dopo aver installato un antivirus si è completamente protetti e non c’è più la necessità di preoccuparsi al riguardo: per mantenere sicuro il proprio computer è assolutamente necessario aggiornare continuamente le definizioni dell’antivirus ( praticamente la lista di tutti i virus che può riconoscere) almeno una volta alla settimana. Più tempo si lascia passare tra un aggiornamento e l’altro e più probabilità ci sono che non possa individuare gli ultimi virus creati.

Nella paggiorparte degli antivirus il processo di aggiornamento è completamente automatizzato, ma in alcuni casi questo può richiedere l’intervento manuale, è quindi bene ricordarsi sempre di eseguire gli aggiornamenti.

Spesso all’acquisto di un nuovo computer si trova già preinstallato un antivirus, solitamente si tratta di una versione di prova di un prodotto a pagamento; il periodo di prova può durare anche un anno, ma successivamente a questo non verranno più scaricati aggiornamenti: è quindi bene ricordarsi di acquistare la versione completa o di installare un antivirus gratuito.

Anche gli antivirus gratuiti hanno bisogno di alcune azioni: per esempio può essere necessario eseguire una semplice registrazione inserendo alcuni dati per poter continuare ad aggiornare il proprio prodotto .

La miglior protezione dai virus rimane il buon senso

Ecco qualche semplice suggerimento:

  • se una persona che non conoscete vi invia un file è sempre buona norma non aprirlo:  potrebbe essere un virus o un programma che cerca di rubarvi informazioni personali.
  • se ricevete una mail da una banca o dalle poste, ma è scritta in un italiano “incerto” , in stile Stanlio & Ollio,  è meglio cancellarla subito e non visitare i siti allegati: si tratta al 99% di tentativi di truffe per riuscire a carpire i vostri dati di accesso al conto corrente e potrebbero al tempo stesso infettarvi con un virus per cercare di rubare queste informazioni direttamente dal vostro pc.
  • la maggior parte dei virus ha come estensione “.exe” “.vps” “.com” “.bat” (si tratta della parte finale del file) se in un sito o in un allegato di una mail, un video, una foto, o un mp3 hanno questa estensione, nel 99% dei casi si tratterà di un virus o di un dialer. In questo articolo spieghiamo come visualizzare l’estensione dei file se non dovesse essere attiva. (Purtroppo in Windows è disattivata di default)

Il Virus non è l’unica minaccia

In realtà i virus sono una sotto-categoria dei Malware (software malevoli) ma nel corso degli ultimi anni è sempre più difficile poter suddividere i Malware nelle varie categorie perché il loro comportamento è pressoché riconducibile a diverse categorie, possiamo citare:

  • Virus: sono porzioni di codice nascosti all’interno di programmi ,che si riproducono e cercano di infettare altri computer ogni volta venga avviato quel programma, hanno un comportamento da parassiti.
  • Worm: modificano il sistema operativo per avviarsi automaticamente e tentano di infettare altri computer presenti in internet o sulla LAN. Solitamente fanno compiere operazioni inutili al sistema per rallentarlo e nei casi più estremi bloccarlo.
  • Troyan Horse: (Cavallo di Troia) solitamente si tratta di programmi anche utili che però al loro intento nascondono sofware dannoso: la differenza rispetto ai virus è che il programma è stato creato appositamente per contenere il codice dannoso e non si autoriproducono.
  • Backdoor: (Porta sul Retro) programmi che consentono l’intrusione all’interno del proprio computer per la lettura dei file personali da remoto ed esecuzione di qualsiasi comando come se ci si trovasse di fronte al monito.
  • Spyware: rubano informazioni personali come password o i siti visitati.
  • Dialer: programmi che modificano il numero per la connessione ad internet, ormai quasi completamente spariti grazie alla diffusione dell’ADSL.
  • Keylogger: simili agli spyware ma intercettano direttamente i tasti premuti sulla tastiera ed i movimenti del mouse: possono rubare password e dati di accesso.

Per proteggersi da tutti questi sofware pericolosi il solo antivirus può non bastare, è quindi consigliato dotarsi anche di Firewall e di Antispyware ed Antimalware.

Per conoscere tutti i tipi di malware e ricevere altre informazioni potete leggere la pagina dedicata di Wikipedia.

Se volete conoscere davvero tutto sugli antivirus consigliamo una lettura di wikipedia sull’argomento.

Facebook   Twitter   Telegram   YouTube   Newsletter   App Android   Feed RSS

Facebook