BitDefender Rescue CD – CD di Emergenza contro i Virus

Nella navigazione in internet è facile venire in contatto con virus o altre minacce, un antivirus può difenderci, ma nel caso alcuni virus o malware particolarmente affinati, anche questo può essere sopraffatto.

Nel caso in cui l’antivirus venga disabilitato o perfino disintallato non avremo più difese contro queste minacce, possiamo però utilizzare un antivirus avviabile da CD o chiavetta come ad esempio Bitdefender Rescue CD per una scansione approfondita del nostro sistema che ci permetterà di cancellare qualsiasi virus intrufolato all’interno del nostro computer.

Download

Per scaricare Bitdefender Rescue CD Potete utilizzare la nostra pagina dedicata daticloud.it/download/bitdefender-rescue-cd/

L’immagine ISO ha un peso di circa 700 MB, consigliamo l’utilizzo di un download manager per velocizzare il download.

In alternativa è disponibile la pagina ufficiale: download.bitdefender.com/rescue_cd/latest/.

Creazione CD o Chiavetta avviabile

Se vogliamo creare un CD ci basterà masterizzare l’immagine appena scaricare con qualsiasi programma per la masterizzazione di CD/DVD, nel caso in cui invece volessimo creare una chiavetta avviabile la semplice copia non basta: dovremo utilizzare un programma apposito come ad esempio Universal USB Installer.

Per poter avviare il programma tramite CD o chiavetta dovremo modificare l’ordine di avvio delle periferiche all’interno del BIOS del nostro computer e scegliere il lettore CD o la chiavetta USB appena creati.

Usare Bitdefender Rescue CD

All’avvio potremo scegliere la lingua, purtroppo il programma non è disponibile in italiano ma le operazioni da compiere sono molto semplici e l’inglese non creare problemi in questo:

Al termine del caricamento dell’interfaccia grafica ci troveremo all’interno del desktop di BitDefender Rescue CD, si tratta praticamente di una piccola distribuzione Linux personalizzata con le utility per la rimozione dei virus e con la possibilità di utilizzare un browser e un partizionatore di dischi.

Se non si avvia automaticamente dovremo cliccare sul collegamento a BitDefender, per prima cosa verranno scaricati gli aggiornamenti alle definizioni dei virus, questo processo può richiedere alcuni minuti ed è richiesta la connessione ad internet: nel caso il WiFi non venga riconosciuto è necessario collegare il PC al modem tramite cavo Ethernet.

Al termine dell’aggiornamento potremo avviare la scansione del sistema, tutti i file dei computer verranno controllati, quindi anche i virus inattivi verranno neutralizzati.

La scansione può impiegare alcune decine di minuti a seconda della dimensione del disco e dei dati salvati al suo interno, al termine della stessa un riepilogo ci mostrerà i file infetti trovati o le azioni intraprese dal programma.

Come anticipato all’interno di BitDefender Rescue CD non si trova solamente un antivirus, ma anche una versione piuttosto vecchia di Firefox che ci permetterà però la navigazione in caso di emergenza, magari per cercare informazioni sui virus o malware rilevati; ed anche alcune utility di sistema come Gparted per partizionare i dischi e software per la creazione di backup del sistema operativo, tratteremo però questi argomenti in articoli separati.

Video Guida all’uso di BitDefender

Facebook   Twitter   Telegram   YouTube   Newsletter   App Android   Feed RSS

Facebook